[Cc-it] Re: Bozza risposta 1a domanda

detomasi.liste a libero.it detomasi.liste a libero.it
Gio 27 Nov 2003 06:16:56 EST


---------- Initial Header -----------

>From      : cc-it-bounces a lists.ibiblio.org
To          : cc-it a lists.ibiblio.org
Cc          : 
Date      : Thu, 27 Nov 2003 11:50:29 +0100
Subject : [Cc-it] Re: Bozza risposta 1a domanda

> Se le cose stanno così scrivilo pure.
> Bada però che da come hai impostato il tutto sembra che il project leader 
> sei tu...e non mi pare le così stiano così.
> Da quanto affermi sembra che tu e amelia vi siate registrati spontaneamente 
> il dominio creativecommons.it poi abbiate contattato la creative commons e 
> abbiate quindi concordato assieme a de martin la figura di Ciurcina come 
> project leader.(Mi sembra strana come modalità, si parla del cnr e del 
> politecnico, siamo in italia e noi italiani tendiamo ad essere poco seri, ma 
> francamente mi sembra davvero eccesivo che due istituzioni del genere 
> portino avanti un progetto seguendo questo schema: esistono iter accademici 
> e burocratici da rispettare...ripeto, se sei sicuro di quanto affermi libero 
> di scriverlo)

Non sono Project Lead, però è effetivamente andata così: io e Antonio abbiamo 
contattato CC.org, tradotto le licenze e chiesto il permesso per acquistare il dominio. In 
seguito Christiane ci ha messo in contatto con De Martin e Ciurcina e insieme abbiamo 
concordato Ricolfi come Project Lead. È stata una sequenza di eventi casuali dovuta alla 
semplice presa d'iniziativa di 4 singole persone.

> Torando a "bomba": a me interessa (e non solo a me) che il lavoro di 
> divulgazione compiuto nell'ambito dell'informazione non istituzionale, (che 
> è stato lavoro duro) sia rispettato e valorizzato, anche perchè, mi ripeto, 
> il target delle creative commons è anzitutto questo.
> Se in italia si comincia a parlare di creative commons è proprio perchè 
> questo ambito le sta recependo e divulgando. 
> 
> Non voglio ora soffermarmi eccessivamente sul comportamento scorretto di 
> certi giornalai che, sulle testate nazionali, cominciano a a parlare delle 
> creative commons e non citano minimamente il lavoro fatto da tale 
> ambito...eppure se si accede a google e si invia la query "creative commons" 
> l'esito delle ricerche è inequivocabile :-),
> Cito però brevemente tale comportamento perchè gradirei (e non sono solo io 
> a gradire) che almeno i membri di questa lista di discussione siano a 
> conoscenza di tale lavoro (molti si sono iscritti proprio perchè esso è 
> stato compiuto) e, nel muoversi all'esterno ne riconoscano il valore e 
> accordino ad esso la visibilità che merita. 

Concordo pienamente. La parte su di voi scritta così vi soddisfa?

> Datto questo concludo: l'intervista è la tua, vedi tu.

Ulteriori proposte per le altre domande?




Maggiori informazioni sulla lista cc-it