[Cc-it] Fwd: DRM

Nicola A. Grossi k2 a larivoluzione.it
Mer 1 Mar 2006 11:39:29 EST


Thomas ha scritto:

>
> Capisco cosa vuoi dire e in parte concordo.


>
> Ma la mia perplessità circa le forme di autotutela privata tramite 
> misure tecnologiche (DRM) mi potrebbe fare obiettare che il riassunto 
> o la citazione o la riproduzione o comunicazione di opere o parti di 
> esse possano essere impedite da un DRM che voglia salvaguardare la non 
> modificabilità dell'opera.


Anche il DRM più restrittivo non ti impedisce di creare una copia analogica
e di fare quello che vuoi con la copia analogica (elaborazioni, 
diffusioni e quant'altro).
Quindi, continuo a non capire perché un DRM che ti impedisce di 
modificare un mp3 sarebbe in teoria compatibile ma in pratica 
incompatibile con una CCPL non derivativa.
Se la mettiamo sul piano strettamente tecnologico, proprio non vedo 
l'impedimento. :-)

E, nota bene, anche la LDA usa questa scappatoia (quella della copia 
analogica) per rendere il DRM più forte (art. 71 sexies n. 4).

Il problema è che, quando tutto sarà digitale e "trustedcomputerizzato", 
la legge continuerà a dire che è sufficiente la copia analogica (da 
farsi con oggetti d'antiquariato). Ma questa è un'altra storia.



Saluti,
n.a.g.





Maggiori informazioni sulla lista cc-it